Dior Cruise 2019 e le Escaramuzas - Flying Horse
17206
post-template-default,single,single-post,postid-17206,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Dior Cruise 2019 e le Escaramuzas

La Collezione Dior Cruise 2019 di Maria Grazia Chiuri è forza e grazia, bellezza e potenza. Tutti aggettivi che caratterizzano le amazzoni Escaramuzas messicane, protagoniste assolute della sfilata. L’appuntamento è nelle scuderie del Domaine de Chantilly a ca 30 chilometri da Parigi e più di 9000 chilometri dalla patria delle cavallerizze messicane, che per l’occasione sono state invitate ad esibirsi davanti al pubblico meravigliato.

Le Escaramuzas hanno deciso di competere nei rodei al pari degli uomini senza però rinunciare agli abbellimenti tipici del guardaroba femminile. Sono un simbolo del potere e della consapevolezza femminili, valori di forza e insieme di grazia. In Messico la Escaramuza Charra è uno sport nazionale estremamente competitivo. I team sono composti da 16 donne, di cui 8 si esibiscono a galoppo steso montando all’amazzone nello lienzo charro, uno stadio tondo di sabbia. Ogni movimento si sviluppa in coreografie complesse. La colder per esempio, vede le 8 donne dividersi in due circoli composti da quattro amazzoni. Il circolo esterno fa un cambiamento a mezza volta per andare incontro a quello interno, il tutto a un ritmo serratissimo e sempre seguendo delle affascinanti geometrie. Le sezioni vengono riprese e interrotte a ripetizione senza rallentare i cavalli, i quali non si devono toccare mai.

Durante la stagione escaramuza, che in si svolge tipicamente da Febbraio a Novembre, le amazzoni si allenano un paio di volte a settimana per almeno 3 ore di fila. La competizione finale, che vede esibirsi più di 80 squadre, si tiene a fine stagione. I punti sono attribuiti prettamente sulle performance, ma i costumi rimangono innegabilmente una parte fondamentale dello sport. Traje de Charra per esempio è un costume in due parti, fatto in camoscio. Dato che i costumi escaramuza sono basati su uniformi storiche indossate durante la rivoluzione, ci sono regole specifiche su come indossarle. Gli abiti Adelita per esempio devono essere in cottone e di colori tradizionali. I ricami sono esclusivamente fatti a mano e accessori, come per esempio spille, devono essere d’argento e portati in determinati posizioni. I Sombreri sono a loro volta ricamati a mano e vengono fissati tramite lacci di pelle sotto il mento. La vestizione prima di uno spettacolo può impiegare fino a due ore.

  • “Guarda, un cavallo!”. Poco precisa la mia esclamazione, durante un recente viaggio attraverso le Ande Peruviane. “Guarda un cavallo da Paso Peruviano!”, sarebbe stato più corretto. Ma solo dopo essermi precipitata fuori dalla macchina, in mezzo alle distese verdi, per andare a osservare da più......

  • Flyinghorse è felice di annunciare una nuova ed entusiasmante collaborazione con Dapple Equestrian, un marchio equestre irlandese super elegante e autentico ideato da Eoin O 'Neill. Abbiamo fatto una piccola chiacchierata e questo è ciò che abbiamo portato a casa per voi....

  • Flyinghorse insieme all'illustratore Andrea Piano vi regalano 5 storie, che raccontano il rapporto tra cavallo e essere umano. Una per ogni domenica di avvento fino ad arrivare a celebrare insieme la festa di Natale, con l'augurio di prenderci sempre più cura dei nostri migliori amici....

  • Verona, 7-10 novembre 2019 – Fieracavalli lancia la prima edizione di Art&Cavallo, la mostra d’arte contemporanea a tema equestre, che elegge il cavallo a vera e propria opera d’arte....

This post is also available in: English



cookies law