Jumping Torgnon: un paradiso equestre a due ore da Milano - Flying Horse
16464
post-template-default,single,single-post,postid-16464,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Jumping Torgnon: un paradiso equestre a due ore da Milano

Due ore di macchina da Milano verso Torino e incomincia la salita verso un vero e proprio paradiso equestre situato sotto il Monte Cervino. A ca 1500 m Torgnon svela il suo panorama infinito, verde scuro, sulla soleggiata Valletournenche circondata dal gruppo del Monte Rosa. La località è un antico borgo sparso in numerose frazioni che conservano la caratteristica architettura alpina e si presenta come una vera e propria terrazza naturale a due passi dal cielo.

In questa splendida cornice si è tenuto il primo dei due Concorsi Nazionali A4* patrocinato dal comune di Torgnon, in programma per questo mese di Luglio 2017. Torgnon negli ultimi anni ha infatti conquistato un posto al centro del cuore degli appassionati di cavalli grazie al trofeo Les Grandes Montagnes, la kermesse di appuntamenti dedicati al mondo dell’equitazione. Nel 2016 ha aperto le danze la celebre gara di Endurance internazionale, che con 20 anni di attività alle spalle attira cavalli e cavalieri da tutto il mondo. Lo stesso anno ha visto il debutto del concorso ippico di salto ostacoli Jumping Torgnon. Si sono svolti un Nazionale B con 60 binomi partenti in 28 categorie di altezze comprese tra 40 cm e 135 cm e un Nazionale A4 stelle, cui hanno preso parte 264 binomi, gareggiando su ostacoli fino a 145 cm.

L’entusiasmo trasmesso dai cavalieri per la location eccezionale di Plan Plorion – circondato a est da Monte Tantané e Zerbion, mentre in direzione opposta da Monte Méabé, Col Fenêtre e Becca d’Aver – ha spinto il sindaco Daniel Perrin a cogliere una nuova sfida. Insieme a Stefano Perrin, assessore al turismo, ed a un team eccezionale di addetti tecnici del settore diretto da Franco Pitti è stato deciso che il Jumping sarebbe diventato un appuntamento fisso nel calendario di eventi della ragione. “La storia dell’equitazione del nostro paese, nasce con l’Endurance, uno sport bellissimo, ma con poca visibilità al pubblico per via delle distanze enormi coperte dai cavalli su tutto il territorio. Il Jumping invece crea una comunità di interesse significativa”, svela Stefano Perrin, osservando la folla che si è creata intorno al campo gara preparato per il GP di domenica scorsa. “Grazie al punto strategico di Plan Proprio, che funziona anche come partenza per alcune delle più belle passeggiate della regione, il concorso vede un grande passaggio di famiglie che si fermano attirati dai cavalli, animali meravigliosi da osservare.” Non solo si fermano ma rimangono per apprendere l’andamento delle gare, aiutati da un fantastico Cristian Micheli, uno degli speaker più acclamati a livello nazionale, capace di coinvolgere ed istruire spettatori anche inesperti su ciò che sta succedendo in campo gara. “Il nostro desiderata è stato proprio quello di proporre un’offerta turistica diversificata sempre più destagionalizzata; i risultati si sono già visti fin dallo scorso anno con circa un 30% di affluenza in più a luglio, che per noi è sempre rimasto un mese di bassa stagione.”

I sacrifici fatti dal comitato organizzativo sono tanti e c’è margine per migliorare, ma è sicuro che per cavallo e cavaliere il Jumping Torgnon è una tappa meravigliosa per vivere l’equitazione non solo in campo: i cavalli rinascono grazie al clima speciale della montagna e si possono percorrere innumerevoli passeggiate, segnalate secondo i diversi gradi di difficoltà. Per gli iscritti al concorso sono state attivate diverse convenzioni sia con alberghi che con altre strutture turistiche di intrattenimento e per chi ha deciso di prendere una pausa dallo stress e dal caldo quotidiano per se e i propri cavalli in mezzo al meraviglioso bosco composto da fustaia di abete rosso e larice, la scuderizzazione nella settimana intra concorsi è stata concessa a titolo gratuito. L’idea è poi quella di lasciare il campo fisso in modo da fare migliorare sempre di più il terreno e dare in futuro la possibilità a centri ippici o privati di passare l’estate in loco anche fuori dal periodo delle gare.

Dal 28 al 30 Luglio si da il via al secondo Concorso Nazionale A4* (25.500 euro di montepremi) con categorie di altezza da 90 cm a 145 cm. Giovedì 27 saranno invece protagoniste le categorie riservate ai giovani cavalli (4-5-6 anni).

Carnet de Voyage

Consigliamo l’albergo Caprice des Neiges a 5 minuti di macchina da Plan Plorion (oppure sempre 5 minuti di rinfrescante camminata in mezzo ai boschi). Qui la famiglia Perrin vi ospiterà in accoglienti camere rivestite di legno all’interno del loro caratteristico edificio dall’architettura valdostana, isolato da tutto e perfettamente integrato in un ambiente in cui la natura è la vera protagonista. La vista mozzafiato sulla Valletournenche vi accompagnerà durante la collazione con torte fatte in casa, l’aperitivo con taglieri tipici e le cene fatte di portate locali ma elegantemente riviste dallo chef. A fine gara potrete rilassarvi in sauna e bagnoturco oppure tuffarvi nella vasca idromassaggio.

Se invece siete per una serata con gli amici del circolo, andate da Claudia che vi servirà il miglior carpaccio della zona al Lo Vierdzà o ancora al Des Troncs per il meglio della cucina locale. Infine l’Alpe Gorza, tra una lezione di Yoga e l’altra vi offrirà una vista meravigliosa su un piccolo laghetto durante il pranzo o la pausa caffè.

Per maggiori informazioni – anche sui sentieri delle passeggiate a cavallo – visitate il sito www.torgnon.org o i social di Torgnon e del Jumping Torgnon.

  • Roma, Piazza di Siena, domenica 26 maggio 2019 – Ripercorro nella mia mente l’esperienza eccezionale e la full immersion nel Rolex Grand Slam, l’eccellenza del salto ad ostacoli ai massimi livelli. Grazie a Gobbi 1845, rivenditore ufficiale Rolex a Milano da più di cinquant’anni, ho......

  • Tutte le strade portano a Roma anche quella del Gran Premio Rolex, che si terrà dal dal 23 al 26 maggio nella prestigiosa Piazza di Siena. ...

  • Da sempre il cavallo è uno dei soggetti prediletti di infinte forme d’arte. Una delle mie riprese preferite in assoluto fa parte dell’immagine coordinata di Miart 2015. La campagna è stata affidata a Mousse che, attraverso lo strumento della fotografia, dal 2013 ha elaborato per......

  • Mi ricorderò sempre la prima volta che vidi le meravigliose creazioni Bottega Conticelli. Saint Tropez, Athina Onassis Horse Show, maggio 2016. Cielo azzurro e i campioni dello show jumping a misurarsi nel percorso costruito dallo chef de piste Uliano Vezzani, sulla spiaggia di Pampelllone, una......



cookies law